Panoramiche un bel da fare ma alla fine…

In questo periodo ho cominciato a studiare qualche tecnica ed i procedimenti per arrivare ad una panoramica ed il successivo virtual tour .

Beh devo dire che ci sono dei procedimenti molto tecnici per quanto riguarda la foto nel suo complesso:

Lavorare con una testa panoramica, un fish eye 8mm e capire quante foto occorrono per ogni tipo di macchina fotografica ( full frame, aps-c, aps-h).

Usare la tecnica dell’HDR per ogni frame, e fino a qui beh abbastanza tranquillo….

I problemi arrivano quando si deve unire le singole foto: si passa da lightroom per i primi interventi, poi photomatix per l’unione in batch delle foto, per poi passare ad un programma di stitching , come lo chiamano in gergo, ed a questo punto uno dice “beh ho finito!!”…..NOOOO perche’ dove prima c’era il cavalletto adesso c’è un bel buco nero, quindi, perche’ non passare da Photoshop.

Ma prima di passare da photoshop bisogna creare una vista cubica e non sferica dell’intera immagine. Beh siamo a buon punto… ricostruito il pavimento o NADIR? fatelo per tutto il resto delle panoramiche e solo in fine potete ricostruire con altro software un bel VIRTUAL TOUR .

Chiesa-web

Clicca sulla foto per entrare nella visione SFERICA

 

 

 

 

Prev IL SAPORE DI FIRENZE RACCHIUSO IN UNA BOTTIGLIA
Next SONO VERAMENTE ONORATO

Leave a comment

Tasto destro bloccato, non si possono copiare o scaricare foto, tutti i diritti sul copyright sono di Arte e Immagine.